Il personaggio: Massimo Neri

Massimo NeriCHI E’ MASSIMO NERI:
Beh presentarlo mi pare pure piuttosto superfluo. Grande amico di Fabio Capello, ha contribuito in 25 anni di carriera a rendere grandi la Roma, la Juventus e, attualmente, anche la Nazionale di calcio inglese (solo vittorie per i Leoni, da quando la coppia Neri-Capello è al lavoro per Sua Maestà). Il ritorno a Torino è stata una gradita sorpresa. Ferrara ha lavorato con lui l’ultimo anno della gestione Capello, e l’ha personalmente voluto assieme al prof. Gaudino per coordinare il lavoro atletico della squadra.

COME LAVORA:
Il suo credo? La corsa. “Le vittorie bisogna sudarsele”, ama ripetere. I due principi fondamentali? La gradualità e la progressività dei carichi di lavoro. Si inizia a lavorare sulla quantità (le famose “ripetute”, tanto temute dai calciatori..) per aumentare la resistenza aerobica, perchè permette di mantenere il più a lungo possibile un rendimento alto nell’arco dei 90 minuti, per poi aumentare anche l’intensità. A Pinzolo i bianconeri sono stati “costretti” a lavori durissimi: 4 serie da 1.200 metri il primo giorno, 5 il secondo giorno, 6 il terzo. Poi l’intensità, dicevamo. E allora 6 ripetute da 600 metri e 4 da 300, per proseguire con 4 da 600 e 6 da 300, cercando di aumentare la velocità. Poi dopo Siviglia serie da 200 e 150. Un bagaglio di energie che gli juventini si porteranno dietro a lungo, e che serviranno durante la stagione. Insomma tanta corsa e poca palla (a differenza di molti suoi colleghi, uno su tutti il Portoghese di Setùbal..), anche se comunque, come lui stesso ammette, di recente si è “aperto” anche alla tecnologia e alle novità, adottando anche lui le schede personalizzate utili soprattutto per la gestione e la prevenzione degli infortuni (compito che più specificatamente spetterà al prof. Gaudino). Ma durante il precampionato è fondamentale “riempire il serbatoio”, perchè poi ci sarà sempre tempo per eventuali personalizzazioni e aggiustamenti. Gradualità e progressività. Impossibili da ottenere col solo lavoro con la palla o con allenamenti “moderni”, non monitorabili quotidianamente. In più un ritorno alla palestra e ai pesi, abbandonati quasi completamente da Ranieri e dal prof. Capanna, nelle passate stagioni. Anche qui, come per la corsa, nel precampionato il lavoro è stato e sarà finalizzato quasi esclusivamente alla costruzione muscolare, per poi essere sempre più specifico per aiutare la i movimenti che un calciatore deve effettuare durante una partita (prima resistenza e poi velocità, agilità e forza esplosiva). Infine una promessa: si è lavorato per una partenza-razzo, per non essere subito distaccati dall’Inter e restare incollati ai nerazzurri nei match iniziali, per poi giocarsela definitivamente nel girone di ritorno. Senza scegliere competizioni, trofei, mesi di picco, periodi di calo. Perchè una grande squadra non può permetterselo.

Potete leggere una lunga intervista a Massimo Neri su Hurrà Juventus in edicola (per abbonarsi tel. al numero 800-560088 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13)

Pubblicità
    • mario90
    • 19 agosto 2009

    Secondo me lui e Gaudino sono gli acquisti azzeccati da parte della dirigenza..primo perchè daranno un contributo importante dal punto di vista fisico ai giocatori ed inoltre inoltreranno la loro esperienza al servizio della juve..
    preparatori a livello mondiale che la juve dopo l'anno appena passato doveva permettersi a qualsiasi costo…

    • davik
    • 19 agosto 2009

    Indubbiamente persona preparatissima, ho seguito tutti gli allenamenti Pinzolo, non lo avevo mai visto lavorare prima, mi ha stupito molto per la professionalità e la sapienza nel suo mestiere.
    Insieme a Gaudino abbiamo acquistato una grande coppia, scoccia solo che quando ci sono le nazionali debbano unirsi ad esse, ma comunque a Vinovo restano veramente pochi giocatori ad allenarsi che sarebbe anche inutile restassero loro 😛

    • Lapulce
    • 19 agosto 2009

    La coppia è perfetta.
    Uno dei migliori preparatori che potessimo scegliere. 😉

    • Pingu
    • 19 agosto 2009

    Partenza a razzo?Sono molto preoccupato…quindi come avveniva con Capello anche per Ferrara a Marzo saremo cotti e bolliti….umiliati nelle sfide dirette di champions…con la differenza che in Campionato non avremo un avversario da distaccare in questi mesi vista la forza dell’Inter.

    Sono molto molto preoccupato…confido solo nel fatto che Ferrara rispetto a Capello faccia turnover e ruopti un pò la squadra altrimenti la vedo dura.

    • king07
    • 20 agosto 2009

    beh dire che la nazionale inglese ha vinto perchè c'è Neri francamente mi sembra esagerato. Si vedono poche volte l'anno e per pochissimi giorni, che può fare un preparatore atletico in così poco tempo?

    • king07
    • 20 agosto 2009

    Antonio, mi piacerebbe sentire un tuo parere con confronto su Neri e Ventrone

    • ACB
    • 20 agosto 2009

    Chiaramente non intendevo dire che hanno vinto solo perchè c'è Neri, King07.. era solo una sottolineatura della continuità di risultati (positivi) ottenuti, tutto qui. E magari un piccolo augurio 😉

    Quanto al confronto Neri-Ventrone.. magari faccio una scheda su Ventrone, quando finisco quelle sull'attuale staff. Su Capanna, Ventrone, ecc.. così poi si possono confrontare a piacere 🙂

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: