Randazzo: quando lo scandalo non fa notizia..

AtalantaOrmai la conosciamo tutti la storia: se c’è di mezzo la Juventus, anche una multa per divieto di sosta non pagata da un nostro tesserato diventa un caso nazionale, da portare in Parlamento. Quando invece ci sono vicendo sospette di partite vendute e irregolarità sportive barra illeciti riguardanti altre squadre.. un bel “chissenefrega” è il commento più elegante. Lo sappiamo, noi siamo diversi. E ci piace così, temuti perchè migliori. Però, per dovere di cronaca, registro come l’ex storico DG dell’Atalanta, Giacomo Randazzo, abbia tirato fuori in un suo libro celebrativo dei trentanni passati lavorando per la società bergamasca, un episodio risalente al 2000. Riassumo. Partita di Coppa Italia: Atalanta-Pistoiese, risultato 1-1. L’ufficio indagini della Figc mandò a processo i giocatori Banchelli, Doni, Siviglia, Gallo e Zauri. La sen­tenza di primo grado fu di colpevolezza per tutti tranne per Doni che fu assolto, ma l’appello ribaltò tutto con l’assoluzio­ne di tutti i calciatori coinvolti. L’Atalan­ta commentò: «Giustizia è fatta» e tra i suoi dirigenti c’era proprio Randazzo. Ma l’ex direttore scrive nel suo libro: “In tutta chiarezza ho il grandis­simo dubbio che l’illecito sia stato com­messo e, aggiungo, che sia stato com­messo con il coinvolgimento di altri gio­catori e, forse degli stessi allenatori del­le due squadre”. Quanto dovevo vi ho detto. Ora lo possiamo dire pure in coro: chissenefrega!

(Credits: Tuttosport)
Pubblicità
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: