Sebastian Frey: un uomo, un perchè!

Para questo!

Para questo, Sebastian!

“Per me è una grande squadra da affrontare e una bella partita da vive­re, ma per Firenze è una sfida partico­lare e chi indossa la maglia della Fio­rentina lo sa. L’ho vissuto anch’io. So­prattutto ai tempi di Parma ci furono degli episodi sfavorevoli talmente eclatanti che è ovvio uno si domandi: ma come è possibile? Non a caso poi c’è stata Calciopoli… Si era creato in tutta Italia un comprensibile ‘odio sportivo’ verso la Juve. In quegli anni ave­vano una grande squadra e probabilmente avrebbero vinto ugualmente. Certo, però che di aiuti ne avevano tanti”.

Già. Peccato ometta di ricordare le magagne di Inter, Parma e Fiorentina, nell’ordine le tre squadre italiane nelle quali ha giocato. I primi, gli onesti, che ai suoi tempi inventavano passaporti, patteggiavano condanne penali e schieravano più extracomunitari di quanto il regolamento permettesse; i secondi che compravano calciatori (tra cui Frey) e li riempivano d’oro con i soldi dei poveri risparmiatori italiani; i terzi che, per chi lo avesse rimosso, sono stati condannati durante Calciopoli esattamente come la Juventus. Ma si sà, sono tutti dettagli di fronte ad un “loro rubavano”…

Pubblicità
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: