Lettera aperta di Mariella Scirea ai tifosi bianconeri

La sig.ra Mariella con Alex e il figlio

La sig.ra Mariella con Alex e il figlio

Sabato sera ci sarò anch’io, allo stadio Olimpico. Mi auguro che Juventus-Inter possa essere una partita corretta in campo e piena di buon senso fuori, sugli spalti. Poi, naturalmente, vinca il migliore. Molto si è scritto attorno ai cori, razzisti e non, che gli ultrà juventini hanno indirizzato a Mario Balotelli.

Gaetano era contro ogni tipo di offesa: al colore della pelle, ai morti, alle persone, fossero avversari o mamme di avversari. Ho fiducia nei nostri tifosi, ho fiducia nella volontà di essere superiori agli istinti più bassi e, magari, alle provocazioni più alte. Balotelli, se gioca, andrà considerato un avversario: punto e basta. Il razzismo è una piaga della società, per combattere la quale le società di calcio hanno bisogno di un dialogo continuo ed efficace con le istituzioni statali. Gli stadi non saranno teatri, ma non devono neppure diventare chiaviche. Una curva che porta il nome di Gaetano Scirea dovrebbe essere doppiamente impegnata a portare avanti una battaglia che, senza demagogia, abbia come obiettivo l’intento collettivo di cancellare i cori trucidi e volgari. Tutti: senza distinzione.

Perché sì, chiamarsi curva Scirea significa un privilegio e una responsabilità. Mio marito aveva una concezione del calcio assolutamente fuori del comune. Lo viveva senza l’isteria che, oggi, sembra diventata parte preponderante e fissa del sistema. Il 3 settembre sono stati vent’anni dalla scomparsa di Gaetano, e i tifosi continuano a essergli e a essermi molto vicini, nel ricordo e nell’affetto. Ecco: proprio per questo, non vorrei mai chiedermi se valga ancora la pena che la curva porti il suo nome. Fermo restando che l’inciviltà sportiva di molti italiani non nasce negli stadi, ma negli stadi arriva.

MARIELLA SCIREA

Pubblicità
    • maurizio pierdomenic
    • 3 dicembre 2009

    Gent.ma Mariella,
    ciò che scrive è pienamente condivisibile ma mi permetta alcune riflessioni.
    Penso che il razzismo con i cori non c'entri nulla ma è solo una manifestazione discutibile di mettersi in mostra. Non ritengo molto diverse offese gratuite di altro stampo che vanno dalle offese personali a quelle più ampie. Non possiamo pretendere di calmierare l'espressioni in merito. Lo spettatore ha diritto, visto che paga e profutamente un biglietto, di esprimere verbalmente il suo dissenso sullo spettacolo e sugli attori. Non penso che il classico "arbitro cornuto" in voga anni fa quando "cornuto" era considerata offesa grave fosse meno grave. Ritengo che i cori definiti razzisti continueranno e, anzi, aumenteranno in considerazione dell'importanza sempre maggiore che gli viene riservata ed il processo sarà esponenziale, più interesse più cori. Se li mettessimo sullo stesso piano deglia ltri che si ascoltano regolarmente finirebbero nell'oblio. A tutto ciò aggiungerei un pericolo che potrebbe essere meno oontano di quanto si pensi. Zanetti (Inter) ha manifestato l'intenzione di chiedere la sospensione della partita. E se un gruppo di tifosi sia preparato scientificamente a questi cori come la mettiamo? Torniamo alla responsabilità oggettiva?
    Cordialmente
    Maurizio Pierdomenico

    • Juza77
    • 3 dicembre 2009

    Sig.ra Mariella,
    La cosa più triste rimane un'altra: una curva, ahinoi, porta il nome di un UOMO che manca molto al mondo, sue parole, così isterico del calcio, e che vorremmo non fosse mai andato via. Mille volte meglio averla intitolata con un nome di fantasia, non in ricordo di una persona a noi tifosi juventini così cara.
    Tutti noi avremmo voluto che Gaetano insegnasse tutt'oggi il rispetto per gli avversari e come batterli, con la sua classe immensa, sul campo, senza bisogno di nient'altro.
    Questo manca, e con quel suo sorriso timido, avrebbe spernacchiato tutti i famigerati Guru del Pallone.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: