Adesso portate a casa lo scudetto!

Hai sentito bene, David!

Hai sentito bene, David!

Il day after la clamorosa quanto inaspettata eliminazione dalla Champions League è stata per molti tifosi “passionali” come me, il giorno della riflessione. Profonda. Su quanto è accaduto dall’inizio della stagione ad oggi, su quanto ci è stato “promesso”, sulle considerazioni post eliminazione provenienti dall’ambiente… Ovviamente non ci sipoteva che aspettare da più fronti dichiarazioni volte a gettare acqua sul fuoco, anche se Blanc si è lasciato andare un “Europa League? Non siamo pronti per questa competizione”, che lascia presagire le non poche difficoltà che la Juventus andrà ad affrontare in una competizione internazione pur di livello inferiore rispetto a quello della Champions League. Apprezzabile, in ogni caso, l’ammissione del presidente bianconero, ma ancora più apprezzabile è la dichiarazione di Fabio Cannavaro secondo cui la Juventus “si avvia ad una stagione fallimentare, poiché la Champions era troppo importante”. Inutile starci ancora a pensare, quindi, piuttosto occorre concentrarsi sul come ridare valore all’annata. Vinciamo l’Europa League allora! E voi vi accontentereste? La coppetta che Galliani con il suo Milan l’anno scorso addirittura voleva non giocare proprio essendo troppo di “basso profilo”? Certo un bagno di umiltà non fa mai male, ma la Juve è nata per lottare sempre con i numeri uno, inutile cercare obiettivi secondari. Allora come possono Ferrara, il gruppo e tutta la società bianconera riconciliarsi con il popolo bianconero? La risposta è una e una sola: riportare lo scudetto a Torino. Sì, non c’è piazzamento che tenga. Due anni fa al rientro in A Ranieri e i ragazzi ci hanno portato al terzo posto (in Champions con preliminari), e il secondo anno in Champions per via diretta grazie ad un secondo posto, non con rose paragonabili a quelle dell’Inter, ma di sicuro competitive. Quest’anno non si può fare diversamente: il campionato dev’essere nostro. Come? In qualsiasi modo, utilizzando quale modulo garba loro di più, ma devono darci lo scudetto. Chi ha giocato a calcio sa che anche quando ci sono difficoltà, quando c’è confusione tecnico/tattica, i giocatori comunque non ci stanno a perdere e soprattutto a fare figure barbine. Prove “di nervi” come quella a cui abbiamo assistito contro l’Inter ne sono una testimonianza: se non hai gioco, non hai idee puoi vincere con le qualità personali e con “gli attributi”. Da qui a Maggio conta solo vincere il campionato, non mi importano le coppette (Italia ed Europa League), questa Juventus deve ai suoi tifosi un tricolore, per l’amore con cui hanno continuato a seguire la squadra anche all’Inferno, per gli sforzi economici che sostengono per tenere su il giocattolo, per il nome e icolori che ci uniscono. Uno striscione mostrato dai nostri supporters a cui sono legato particolarmente, l’anno scorso recitava: “Juventus. Sei nell’anima… immensa ed unica”. Non puoi più tradire il nostro amore.

Pubblicità
    • Juza77
    • 10 dicembre 2009

    Magari, Amico mio, ma c'è un problema di fondo:
    di parole ne abbiamo sentite tante dal ritorno in A di 3 anni fa, tanti proclami, ma a queste parole sono sempre succedute una serie di prestazioni perlomeno altalenanti; si vinceva una partita e tutti a dire che eravamo da successi plurimi, si perdeva e sotto a dire: "Vedrete d'ora in avanti una Juve diversa che vincerà tutto quello che le rimane da vincere".
    I fatti, ahimè, hanno detto il contrario.
    Non sono disfattista, ma ricollegandomi anche ad altri post del blog, mi accorgo sempre più che a questa Juve, in tutti i suoi aspetti, sportivi e societari, manca una componente che tu stesso dici essere fondamantale: le palle, come qualcuno ha cantato anche nell'infausta giornata di martedi.
    Da qui il mio pensiero: ne ho le tasche davvero piene di parole,anche le ultime perventute a mezzo stampa di Monsieur le President e dei buoni Fabio Cannavaro & Nicola Legrottaglie, che ancora parlano di rivincite e scudetti, vorrei un bagno di umiltà da parte di tutti, giocatori e non, basta parole, sotto con rabbia e determinazione, e più fatti. E NON SOLO PER 1 PARTITA, E POI TUTTO COME PRIMA!
    Un mitico Assessore televisivo recita: "Fatti, non PUGNETTE!"
    Non vorrei che fosse una stagione "DA CECITA' TOTALE".

    • gobbamente
    • 10 dicembre 2009

    Caro Mirko
    invidio il tuo ottimismo. Purtroppo però la realtà è ben diversa, non siamo attrezzati per vincere lo scudetto, potremo anche vincere altri scontri diretti ma non essendo la nostra una squadra organizzata con un modulo ben definito non riusciremo mai ad avere la costanza necessaria per portare a casa lo scudo. Eppure, bastava azzeccare la scelta dell’allenatore questa estate visto che a mio avviso il materiale tecnico e umano per fare bene c’è eccome!! Ma questa constatazione non fa altro che aumentare il mio rammarico per una stagione buttata letteralemente nel cesso!!!
    Comunque, FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS!!!

    • sogno
    • 10 dicembre 2009

    quale dei 2 che abbiamo regalato?

    • Mirko Nicolino
    • 10 dicembre 2009

    @sogno I due scudetti di cui parli tu mi auguro ce li restituiscano appena finoscono i processi quelli veri (a proposito lunedì tocca a Giraudo). Ne voglio uno dal campo e deve venire quest'anno. Non accetto altro.

  1. Non mi sembra comunque che impegnarsi in Europa League sia un disonore. Noi siamo la Juventus e semplicemente dobbiamo dare il massimo su ogni fronte (si spera).

  2. Prima di tutto bisogna capire bene cosa sta succedendo dentro la squadra e dentro la societa'… ( se lo spogliatoio e' diviso e con chi ce l'ha, quali giocatori meritano di giocare e quali devono andare in panchina/ tribuna , ricordando che il posto in squadra va meritato e non preteso ). Occorre ricompattare l'ambiente e remare tutti nella stessa direzione al fine di evitare derive di maifrediana memoria….Poi in primavera, se la classifica ci sorridera', magari tentare di arrivare in fondo … La mia paura, pero', e' che qualcuno, visto che la nazionale si basa sul blocco Juve, possa tirare indietro la gamba preservandosi per i mondiali… NON SAREBBE ACCETTABILE…

    • sogno
    • 10 dicembre 2009

    mirko
    lo vorremo tutti anche i più scettici uno scudo dal campo.
    siamo realisti oggi sentivo parlare di stanchezza da parte di alcuni
    giocatori, altri continuano a fare dichiarazioni e proclami a vanvera.
    Se non siamo allo sfascio poco ci manca, non cè più discipina non cè più coesione, ognuno dice la sua e la società è nel punto più profondo mai visto
    negli ultimi 4 anni, ho come l'impressione che stiano pensando alle poltrone
    che al bene della squadra.
    Concludo dicendo che forse e nonostante tutte queste umiliazioni gli unici che ci credono ancora siamo e soltanto noi. ahimè

    • LarryLurex
    • 10 dicembre 2009

    difficoltù prossima all’impossibile..

    • Maskered
    • 10 dicembre 2009

    Ragazzi lo scudetto? Dopo la partita di sabato prossimo, Bari-Juve, vi dirò chi vince lo scudetto e se sbaglio pago da bere a tutti….
    Leggo gli interventi di MIRCO pieni di passione e speranza da vero tifoso JUVENTINO VECCHIO STAMPO perchè oltre che essere argomentazioni serie sono circostanziate e precise evidenziando in chi le propone un assoluta conoscenza del CAMPO; Fattore, il campo, purtroppo sconosciuto a chi sta nella stanza dei bottoni di corso galileo ferraris; Detto questo purtroppo IO non sono tra gli ottimisti perchè quello che dice MIRCO appartiene ad una vecchia IDEA di JUVENTUS che tutti noi abbiamo stampata nel cuore ma che purtroppo non trova riscontri nella realtà di chi guida la nuova Juventus…
    saluti
    MASKERED

    • Zoff Gentile Cabrini
    • 10 dicembre 2009

    L’ amico Maskered ha centrato il problema….
    L’ idea di Juve , il ricordo che molti tifosi hanno,
    oggi non c’ è più.
    Questo è l’ equivoco… noi “vecchi” nostalgici ci aspettiamo
    cio’ che questa Juve non rappresenta più.
    Vedremo se in tempi prossimi si comincerà a tagliare il pesce
    dalla parte che puzza….la testa !
    Magari relegando (in senso positivo) il “presidentissimo” Blanc
    a Mansioni prettamente Amministrative e reinserendo il “nostro”
    Bettega nell’organico Juve.
    Facendo scelte drastiche a livello tecnico senza guardare in
    faccia titoli e storia.
    Solo allora …. risorgeremo.

    • Numero7
    • 10 dicembre 2009

    Amici… tra le mie “tenere” parole, non c’è un auspicio, non c’è una speranza. C’è un imperativo!. Abbiamo 29 scudetti che se consideriamo gli anni della nostra storia corrispondono circa ad uno scudetto ogni 4 anni, o poco più. Mi sembra ovvio che questo sia l’anno in cui dobbiamo vincere lo scudetto. Lo voglio, perché lo dice la storia a strisce bianconere. Questo è l’ultimo anno del ciclo in cui possono vincere. Dopodiché si riparte da zero.

    • bolero712000
    • 13 dicembre 2009

    ……………………………………

  3. Amen.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: