Bombe carte e minacce, esplode la rabbia dei tifosi

contestazioneBombe carta negli spogliatoi, cariche della polizia in via Fidalfia vicino allo stadio Olimpico, minacce ai giocatori : “Domani veniamo con i bastoni”. La sconfitta della Juve con il Milan scatena i tifosi bianconeri. Dopo il secondo gol dei rossoneri è esplosa la protesta, già iniziata alla fine del primo tempo. E oltre a fischi, cori di scherno e fumogeni, in entrambe le curve il pubblico ha iniziato a bruciare alcuni seggiolini. Episodio, quest’ultimo, che mette la società bianconera a rischio squalifica del campo. In precedenza i tifosi avevano contestato apertamente i giocatori (“Toglietevi la maglia” e “fate ridere”), la dirigenza – Alessio Secco su tutti -, invitata a “far giocare la primavera”. Con una minaccia chiara: “Veniamo con i bastoni”. Per la prima volta anche Ciro Ferrara è entrato nel mirino della curva. Si sono sentiti anche cori in favore del vicedirettore generale Roberto Bettega e di Luciano Moggi. Dopo la partita, sono state lanciate alcune bombe carta nella zona antistante gli spogliatoi. Poi le cariche della polizia per disperdere i tifosi che aspettavano l’uscita dei giocatori in via Filadelfia.

Pubblicità
    • garrison
    • 11 gennaio 2010

    Se questi sono i tifosi della Juve (ma in realtà sono il 99% dei tifosi delle curve) forse se la meritano una squadra così…

    • matteee
    • 11 gennaio 2010

    mancava solo che lanciassero un motorino..cacchio stiamo diventando come l'inter, dirigenza incompetente, tanti soldi spesi in estate e cambi allentatore a go-go..che tristezz

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: