Posts Tagged ‘ Grosso ’

Qualificazioni Sud Africa 2010: Italia vs Bulgaria 2-0 (Grosso e Iaquinta)

GrossoPRESENTAZIONE:
La qualificazione dell’Italia ai mondiali del Sud Africa è ormai una formalità. Con la Bulgaria bisognava vincere e convincere e così è stato. Ora la nazionale di Marcello Lippi vanta 4 punti di vantaggio sull’Eire di Giovanni Trapattoni: basterà un pareggio nel prossimo match per avere la matematica certezza di far parte della fase finale.

IL COMMENTO DI NUMERO 7:
Marcello Lippi si affida a ben 7 giocatori bianconeri e il gruppo della Vecchia Signora non lo tradisce. Tutto il gruppo, in ogni caso, ha fatto la sua parte per quella che è stata forse una delle vittorie più convincenti della nazionale del 2009. A dire il vero, in alcuni frangenti si è vista qualche sfilacciatura che ci ha messo in apprensione, ma ci hanno pensato un Buffon in forma strepitosa (ancor più caricato dalla relegazione da parte di alcuni pseudo-giornalisti sportivi, al quarto posto nella graduatoria dei migliori portieri mondiali) e un Cannavaro sempre attento e tonico a tappare le falle difensive. Il centrocampo stile Juventus ha funzionato alla perfezione con De Rossi al centro e Camoranesi (autore di alcune pregevoli giocate) e Marchisio (un vero e proprio mastino) ai suoi fianchi. Pirlo ha giostrato dietro le punte confermando che, forse, vista l’età sarebbe meglio sollevarlo da compiti difensivi e farlo sempre giocare qualche metro più avanti. Le azioni dei due gol sono state pura poesia calcistica. Sul primo Grosso e Pirlo hanno hanno confezionato un capolavoro, con il primo abile ad iniziare l’azione ed a concluderla con una progressione impressionante, il secondo invece autore di un assist illuminante. La seconda marcatura è frutto di una combinazione veloce (iniziata dallo stesso Grosso) tra Iaquinta e Gilardino sul filo del fuorigioco che molti di voi magari hanno provato spesso, ma senza successo, alla Playstation. Confortante la prestazione, insomma, ottima la gestione della partita anche nelle fasi di difficoltà e buon carattere dimostrato da tutto il gruppo. L’impressione è che sia migliorata anche la condizione atletica e che più in là i ragazzi di Lippi possano fare ancora meglio. Avanti Italia! O ItalJuve, se preferite.

IL TABELLINO
Italia: Buffon, Zambrotta, Cannavaro, Chiellini, Grosso, Camoranesi, De Rossi, Pirlo, Marchisio (73′ Pepe), Gilardino (58′ Rossi), Iaquinta (84′ D’Agostino). All.: Lippi.
Bulgaria: Ivankov, Manolev, Angelov, Il. Stoyanov, Kishishev, Sarmov, Yankov (73′ Domovchiyski), S. Petrov, M. Petrov (63′ Goergiev), Berbatov, Rangelov (63′ Bojinov). All.: Stoilov.
Arbitro: Meyer (Germania).
Marcatori: 11′ Grosso, 39′ Iaquinta
Ammoniti: Chiellini, Yankov.

Pubblicità

I dettagli dell'affaire Grosso (e dello sfumato passaggio di Ariaudo in Sardegna)..

Fabio GrossoUn altro nazionale italiano va a rimpolpare la rosa bianconera. La trattativa è stata lunga ed estenuante, ed ha avuto una netta accelerata nelle prime ore del pomeriggio, dopo che nel mattino le speranze si erano un pò raffreddate causa testardaggine da parte del Lione che non intendeva fare un passo indietro. Legata questa operazione in entrata era anche quella riguardante il difensore centrale Ariaudo, al quale era stata promessa la cessione in prestito nel caso in cui fosse arrivato un terzino. Ma veniamo a oggi pomeriggio: come già anticipato da giorni su Twitter, il budget a disposizione era “solo” di 2.7 mln di euro e spiccioli, quindi inferiore non solo a quanto chiedeva lo Shalke per Rafinha (ve l’avevo detto, non era cosa..), ma anche a quanto continuava a chiedere il Lione (sceso inizialmente a 3.5 mln circa). L’accordo è stato faticosamente raggiunto telefonicamente verso le 17, come testimoniato anche su twitter, e da quel momento la notizia ha fatto il giro del web (era dato per “fatto” sul sito della Gazzetta dello Sport, del Corriere dello Sport e di Tuttosport, oltre che dei principali giornali francesi come L’Equipe e Le Figarò). A quel punto è cominciata, non a caso, a circolare anche la voce – data da alcuni media addirittura per ufficiale – del passaggio di Ariaudo al Cagliari, e di conseguenza di Canini dal Cagliari alla Lazio. E’ successo però che, imprevedibilmente, c’è stato un lungo ritardo (nei prossimi giorni cercherò di raccogliere qualche indiscrezione in più) nella spedizione del fax da parte del Lione, ritardo che ha messo in ansia la dirigenza bianconera (rassicurata continuamente per telefono che sarebbe arrivato in tempo) e ancor di più quella del Cagliari: Ariaudo infatti era praticamente con le valigie in mano, pronto a partire in Sardegna, ma il via libera non è arrivato. A pochissimi minuti dalla fine del mercato, in extremis, Castagnini e Bozzo, tesissimi, hanno ricevuto da Pessotto copia del fax e lo hanno consegnato al fotofinish nell’apposito box. Per Ariaudo non c’è stato purtroppo nulla da fare, avendo a quel punto il Cagliari rinunciato a cedere Canini ai laziali e quindi all’acquisto in prestito del nostro difensore. Peccato, perchè ora per il giovane Ariaudo si prospetta una stagione (almeno fino a gennaio) povera di partite, e il colpo psicologicamente sarà duro da digerire (si troverà nuovamente aggregato alla Primavera di Bruni). Parlando di cifre, e tornando a Grosso, sono state ormai pubblicate da tutti i media, e le riassumo: contratto triennale a 1.2 mln di euro (“grosso” taglio accettato dal giocatore pur di venire da noi..) e 2 mln più 1 di bonus all’Olympique. Fatemelo dire: si tratta di un altro capolavoro di Secco, Castagnini & Co. che hanno acquistato per pochi spiccioli il terzino sinistro titolare della Nazionale dando a Ciro Ferrara il giocatore di spinta di cui aveva tanto bisogno. Chiudo confermando come in uscita non ci sia stata alcuna operazione (ma lo avevo anticipato personalmente in chat e nei vari forums nei giorni scorsi: Grygera al Fenerbache non è mai stata cosa seria, Molinaro non è mai stato sul mercato e De Ceglie ha rifiutato ogni trasferimento e verrà riciclato probabilmente da centrocampista, peraltro il suo ruolo naturale) . Chiudo ricordando quello che è ormai è diventato un gioco (ma forse no): Rafinha, “schedato” dal nostro blog, alla fine non è arrivato (con tanti saluti a Mediaset). Casualità? L’appuntamento ora è a domani per il transfer internazionale, che permetterebbe se consegnato in tempo di inserire Grosso nella lista per la Champions League, e per le visite mediche che il giocatore sosterrà presso lo staff medico bianconero.

Benvenuto Fabio!

Benvenuto