Posts Tagged ‘ Tottenham ’

Amichevole Wembley Cup 2009: Barcellona-Tottenham 1-1 (Osservato Càceres)

yayaPRESENTAZIONE:
Match valido per la Wembley Cup 2009 disputatosi ieri 24 luglio e da me visto in differita oggi. Di fronte il Barca (Caceres osservato speciale d’obbligo) e il Tottenham di Londra. La formazione di Guardiola schierava Jorquera in porta; in difesa il giovanissimo Fontas in coppia con Caceres in mezzo, con Abidal e l’altro giovanissimo Montoya esterni; a centrocampo Yaya a comandare il gioco con Gudjohnsen e V.Sanchez a supporto; in attacco il solito tridente interscambiabile con Gai, Bojan e Pedro. Rispondeva il Tottenham di Redknapp con Cudicini tra i pali; Hutton, Corluka, Huddlestone e Assu-Ekotto in difesa; Palacio davanti alla difesa, O’Hara a tutto campo e in avanti Lennon, Jenas e Modric dietro Defoe unica punta.

LA GARA:
Il giovanissimo Barcellona (dentro tantissimi della Cantera, in attesa dei big) ha giocato meglio del Tottenham. Da segnalare la prestazione straordinaria di Yaya Tourè, che ha illuminato la serata con passaggi eccezionali, discese palle al piede e con la sua leadership. Caceres poco impegnato, si è visto solo per qualche buon lancio (ma anche per qualche errore banale nei disimpegni, frutto di una eccessiva convinzione nei propri mezzi). Interessanti tre giovani in particolare messi in mostra da Pep Guardiola (allenatore che adoro): Fontas in difesa (difensore giovanissimo, buoni piedi, ottima personalità. Non lo conoscevo, ma sembra interessante) e Gai (il mio preferito della cantera del Barca. E’ un talentuosissimo israeliano che ricorda molto Messi nelle movenze. Ha tutto il repertorio: finte, controfinte, doppi-passi, elastici, tunnel, tacchi. Se trova un minimo di costanza di rendimento diventa un possibile crack) e Pedro (esterno destro d’attacco dotato di buoni colpi. L’avevo già visto all’opera, e si è confermato interessante. Vede la porta, ottimo dribbling secco, grande movimento senza palla). Bojan tanto movimento e un bel gol da opportunista. Bene a sinistra Abidal. Nel Tottenham da segnalare Palacios, un centrocampista di grande quantità che riesce anche ad essere qualitativo, spesso e volentieri (gioca davanti alla difesa) e il solito Modric, che se ritrova fiducia e continuità è un buon giocatore. Jenas e Lennon, tanto pubblicizzati, a me in realtà piacciono pochino. Meglio Corluka, concreto difensore centrale croato che può giocare anche laterale. Buona parata di Cudicini. Defoe lasciato troppo solo in avanti non ha toccato palla. Nel secondo tempo Pep Guardiola, completamente disinteressato al match, ha messo dentro subito 10 elementi della Cantera (togliendo fra gli altri Càceres) e, scusatemi, ma ho perso interesse pure io. Quello che dovevo vedere l’ho visto. Per la cronaca comunque ha pareggiato Livermore per il Tottenham fissando definitivamente il punteggio sull’1-1.

IL MIGLIORE IN CAMPO:
Yaya Tourè. Imperioso, un gigante in mezzo ai bambini (letterale): all’8 effettua un lancio millimetrico di 30 metri per Abidal, che solo in area non controlla. Al 17′ serve ancora Gudjohnsen in area con un pallonetto, ma al centrocampista nordico non riesce la sforbiciata al volo. Al 33′ decide di fare tutto da solo: prende palla al piede e con una discesa poderosa resiste a un fallo di Palacios, salta Corluka in dribbllng e favorisce il gol di Bojan. Devastante.

L’OSSERVATO SPECIALE:
Martin Càceres. Ha guidato la difesa tra i neanche 20enni Fontàs e Montoya. Ha anche effettuato un paio di lanci lunghi di destro, mostrando un discreto piede. Grande confidenza, pure troppa (un  paio di passaggi sbagliati). Fantastico nei tackles. Sempre in area avversaria durante i corner e le punizioni d’attacco (marcato da Huddlestone, il miglior saltatore dei loro, ma è vero pure che il Barca Yaya a parte aveva una squadra di nani..). Poco impegnato.

Pubblicità