Juventus vs Chievo: 1-0 (buona la prima!)

IaquintaBuona la prima per la nuova Juve di Ferrara. I bianconeri superano 1-0 il Chievo nel primo turno di campionato grazie a un gol di Iaquinta. Vittoria pesante, in considerazione del pari dell’Inter e del ko della Roma, ma sofferta anche per merito del Chievo. Indicazioni positive in attacco da Amauri e Iaquinta, e ottimi spunti da parte di Diego. C’è ancora da lavorare, visto il calo nella ripresa.

BUONA PARTENZA – La Juve scende in campo con la voglia giusta e trova di fronte un Chievo altrettanto desiderosi di ben figurare. La partita, così, entra subito nel vivo con rapidi capovolgimenti. Il superiore tasso tecnico dei bianconeri si fa sentire, in particolare quando la palla passa per i piedi di Diego. Il brasiliano conferma di avere una marcia in più, anche se ancora lontano dalla miglior condizione. Girano bene anche Amauri e Iaquinta, che mettono in difficoltà la retroguardia gialloblù. Il Chievo prova a colpire non appena ne ha l’opportunità, ma la prima, vera, occasione, capita però alla Juve che la sfrutta nel migliore dei modi: punizione di Diego e colpo di testa vincente di Iaquinta per il vantaggio bianconero. La reazione degli ospiti è immediata, con Pellissier che sfiora il pareggio. La Juve, comunque, gestisce il risultato senza troppi affanni, e va vicinissima al raddoppio ancora con Iaquinta, questa volta servito da Amauri. Prima della conclusione dei primi 45 minuti c’è il tempo per un paio di lampi di Diego, ma il risultato resta invariato.

CALO NELLA RIPRESA – Nella ripresa Ferrara inserisce De Ceglie per Salihamidzic. I brividi per la Juve arrivano prima da una palla persa di Poulsen che innesca il Chievo e chiama Cannavaro alla chiusura, poi da Pellissier che si incunea nell’area avversaria e viene chiuso all’ultimo da Grygera (con proteste del Chievo che chiede il penalty). La Juve si scuote subito e torna a farsi vedere in avanti con Amauri che colpisce il palo su assist di Diego. Ma il Chievo non molla e riesce a mettere pressione ai bianconeri. La formazione di Ferrara soffre ma riesce, comunque, a gestire il vantaggio fino alla fine, portando a casa i primi tre punti del campionato.
(Tuttosport.com)

IL COMMENTO DI NUMERO7
Soffre ma porta a casa i 3 punti la Juventus di Ciro Ferrara. Una vittoria alla Capello, insomma, con tanta attenzione in difesa, qualche sofferenza di troppo, ma infinita concretezza. Rispetto alla Juve di Capello, a Ferrara mancavno i suoi Emerson-Vieira (rispettivamente Melo e Sissoko), ma Tiago e Poulsen almeno per un tempo hanno fatto la loro parte. Ilsolito Chievo ben organizzato si gioca la partita a viso aperto, ma la Juve del primo tempo è cinica e con un Diego ancora al 70% della condizione riesce comunque a pungere in diverse occasioni. A dire il vero la Juventus potrebbe sfruttare meglio un paio di occasioni su palla da fermo, ma i clivensi sono stati bravi e fortunati. Alla distanza la Juventus denota stanchezza in diversi elementi, ma riesce tutto sommato a stringere i denti e a portare a casa i tre punti. In attesa di recuperare qualche infortunato e di trovare la forma perfetta (per i programmi dello staff atletico il top dovrebbe raggiungersi tra 4 settimane) si è trattato di una buona prestazione, condita comunque dalle solite pecche dei “cosiddetti” terzini.

Pubblicità
    • davik
    • 24 agosto 2009

    Il primo tempo aveva fatto ben sperare, poi il calo nella ripresa….non me l'aspettavo così vertiginoso già al 60esimo minuto.
    Con Melo Sissoko ne vedremo delle belle comunque a centrocampo.

    • Gianluca
    • 25 agosto 2009

    La cosa più evidente del secondo tempo, dal punto di vista tattico, è stato l'arretramento della difesa di una decina di metri.. scelta tattica o crollo fisico dei centrocampisti? Credo un mix di entrambe le cose.. Un pò la paura della velocità di Pellissier, un pò la benzina finita di Poulsen e Tiago (e senza i centrocampisti a pressare forte, non puoi tenere la linea alta, perchè gli avversari giocano sempre a palla scoperta!)
    Comunque un buon primo tempo.. e con la Roma serviranno 90 minuti così (oltre a qualche accrgimento tattico sulle fasce, vero punto di forza dei giallorossi!)

    • Rag_doll
    • 25 agosto 2009

    La prossima serve come il pane Melo: possibilmente forma campionato che il formato "amichevole estiva" è piuttosto scadente. In attesa di recuperare Momo, of course. Lì poi ci divertiamo

    • mario90
    • 26 agosto 2009

    Ho visto una squadra tosta che ha difeso il risultato non avendo più energie in corpo..
    buono diego anche se mi aspetto di più…
    poulsen ha fatto qualche intevento dei suoi..quelli degli anni di schalke 04..
    la difesa buona..

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: